La storia

A Sud della città, nella zona denominata “Aeroporto”, sorge la chiesa del Corpus Domini.

Essa, fa parte del Vicariato suburbano Sud-Ovest: “San Maurelio, Vescovo e Martire”e comprende il quartiere cittadino a ridosso dell’Aeroporto delimitato dalla “Via Bologna”, dalla “Ferrovia Ferrara-Ravenna” e dalla zona oltre il Centro Commerciale “Ipercoop”.

Negli anni immediatamente successivi alla guerra (1950), vi fu in questa parte della città uno sviluppo edilizio sorprendente con conseguente aumento della popolazione.

Predisposto il piano per la costruzione degli edifici necessari all’attività pastorale, il 25 novembre 1959 Mons. Natale Mosconi eresse la parrocchia, riconosciuta poi civilmente dal Presidente della Repubblica Giovanni Gronchi il 16 marzo 1961.

Il titolo “Corpus Domini” fu dato per due motivi: il primo come atto di riparazione al sacrilegio perpetrato nel 1958 nella chiesa di Cassana, il secondo per ricordare il 3° Congresso Eucaristico Diocesano che con tanta solennità si era celebrato nel 1959.

Il progetto della chiesa è dell’architetto Orlando Veronese; le varie opere parrocchiali vennero erette, completate e rese efficienti negli anni successivi. L’interno dell’edificio sacro è essenziale. Colpiscono le travature che sostengono il movimentato soffitto e i pilastri in cemento armato terminati a punta.

L’altare maggiore con battistero e presbiterio è dell’architetto bolognese don Angelo Raule. La facciata è a capanna con davanti un “muro” a due finestre, che serve per campanile.

Il Corpus Domini, anche se non è più una parrocchia giovanissima, per i continui mutamenti di confine: prima con la S. Famiglia e poi con S. Agostino, è una “comunità in divenire” da sempre attenta ad una costante Progettazione Pastorale, dettata anche dalla eterogeneità ed instabilità di domicilio dei suo abitanti provenienti in larga parte da zone non cittadine ed anche extra provinciali.

La chiesa è racchiusa fra le case del quartiere, per cui a stento da lontano la si scorge.

2.500 sono i suoi abitanti, poco più di 1.000 i nuclei familiari.

Parroco dalla costruzione della chiesa (1966) fu Mons. Franco Guerzoni, che ebbe il merito, con varie iniziative di amalgamare questa eterogenea Parrocchia. La resse fino al 2001, anno della sua quiescenza (Mons. Guerzoni è deceduto nel 2006).

La chiesa fu consacrata da Mons. N. Mosconi il 7 aprile 1969.

Appartiene al Corpus Domini pure la zona dell’ Aeroporto con la sua particolare Cappella.

Dal giugno 2005 la parrocchia del “Corpus Domini” forma con quelle di “S. Famiglia” e “S. Agostino” il Presidio Pastorale del quartiere di via Bologna.

Esso, rappresenta, un territorio che pur mantenendo le proprie parrocchie ha sviluppato una attività di collaborazione fra le stesse, in ambito organizzativo e pastorale.

Vicari parrocchiali:

P.  Mario Di Pasquale dal 01/10/2015

Don Enrico Garbuio dal 01/03/2014 al 30/09/2015

 

Parroci:

P. Tiziano Pegoraro dal 01/10/2015

Don Michele Zecchin dal 01/03/2014 al 30/09/2015

Don Mauro Ansaloni dal 12/06/2005 al 28/02/2014

Don Andrea Turazzi dal 28/10/2001 al 31/05/2005

Mons. Franco Guerzoni dall’ 11/9/1966 al 28/10/2001