Con Gesù verso la casa del Padre

trinitàParola di vita 18 maggio 2014

Gesù, con molta pazienza, continua ad educare gli apostoli e noi. E a spiegarci il mistero della Pasqua che stiamo celebrando e vivendo. Pasqua significa ‘passaggio’: vivere da cristiani, da discepoli di Gesù, vuol dire intendere la vita come un passaggio verso una condizione di piena maturità e felicità. Nella immagine della ‘dimora’ nella ‘casa del Padre’ (Gv 14,1-12) possiamo intravvedere ciò per cui siamo fatti, ciò che pensa Dio per noi: una esistenza definitiva di famiglia. La salvezza è vivere nella casa del Padre, vivere in pace con Dio riconoscendolo serenamente come Padre, vivere da fratelli che si accolgono e sono capaci di stare in comunione tra di loro. Continua a leggere Con Gesù verso la casa del Padre

Annunci

Ingresso del nuovo parroco: l’omelia e l’augurio dell’Arcivescovo

IMG-20140512-WA0002Domenica 11 maggio 2014, alle 18.30, L’Arcivescovo di Ferrara-Comacchio S.E. mons. Luigi Negri ha presieduto la S. Messa con il rito di ingresso del nuovo Parroco don Michele Zecchin e la presentazione del Vicario Parrocchiale don Enrico Garbuio.
Ecco la trascrizione (non rivista) della omelia dell’Arcivescovo e del messaggio da lui rivolto a don Michele e a don Enrico al termine della celebrazione.

Si compie oggi la struttura ultima di questa parrocchia. L’identità della parrocchia si afferma proprio perché esiste un responsabile ultimo, dipendente dal vescovo, che raduna attorno a sè tutti coloro che intendono camminare dietro il Signore in questo brano della nostra comunità diocesana che è questa parrocchia. Quindi, carissimo don Michele, unirai con decisione la tua voce a quella di Pietro, che giunge di generazione in generazione fino a noi, e che oggi io ti consegno. Questo grido di cui investire la comunità sia di quelli che frequentano la nostra chiesa, sia dei molti che ne sono ai margini. Dobbiamo dire a tutti che «Dio ha costituito Signore e Cristo quel Gesù – come disse Pietro – che voi avete crocifisso». E lo diceva certamente a gente che aveva partecipato responsabilmente alla morte del Signore. Continua a leggere Ingresso del nuovo parroco: l’omelia e l’augurio dell’Arcivescovo

Il saluto della comunità parrocchiale a don Michele e a don Enrico

Domenica 11 maggio 2014, alle 18.30, L’Arcivescovo di Ferrara-Comacchio S.E. mons. Luigi Negri ha presieduto la S. Messa con il rito di ingresso del nuovo Parroco don Michele Zecchin e la presentazione del Vicario Parrocchiale don Enrico Garbuio.
Durante la celebrazione, una parrocchiana ha rivolto a loro questo messaggio di saluto:

L’intera comunità parrocchiale del Corpus Domini saluta con affetto il suo Arcivescovo monsignor Luigi Negri e porge un caloroso benvenuto al nuovo parroco don Michele Zecchin.

Eccellenza, la ringraziamo e con infinita riconoscenza ringraziamo e lodiamo con lei il Signore per il dono di questo giorno, per questo grande evento di grazia.

Con la nomina a parroco di don Michele Zecchin, Continua a leggere Il saluto della comunità parrocchiale a don Michele e a don Enrico

Un pastore che spinge fuori

buon pastore rupnikParola di vita 11 maggio 2014

Gesù è a Gerusalemme, fuori dal tempio. Ha appena guarito un uomo cieco dalla nascita, ridonandogli la vista e creando sconcerto, perché la guarigione è avvenuta in giorno di sabato. Gesù viene contestato dalla autorità religiosa, e chi aderisce a lui viene ‘cacciato fuori’ dalla sinagoga, cioè dalla comunità religiosa ufficiale.

È in questo contesto che Gesù parla usando la ricca simbologia dell’ovile e della sua porta, del guardiano e del pastore (Gv 10,1-10). Immagini che non hanno nulla di intimistico. In questione è la possibilità di un vero rapporto con Dio nella comunità. Il sistema religioso del tempio non funziona più. Continua a leggere Un pastore che spinge fuori

Giornata Mondiale di Preghiera per le Vocazioni

La Quarta domenica di Pasqua (quest’anno il 18 maggio) è tradizionalmente dedicata alla preghiera per le vocazioni. Papa Francesco, nel suo messaggio intitolato ‘Le vocazioni, testimonianza della verità’ ci invita a disporre il nostro cuore ad essere terreno buono per ascoltare, accogliere e vivere la Parola e portare così frutto. Quanto più sapremo unirci a Gesù con la preghiera, la Sacra Scrittura, l’Eucaristia, i Sacramenti celebrati e vissuti nella Chiesa, con la fraternità vissuta, tanto più crescerà in noi la gioia di collaborare con Dio al servizio del Regno di misericordia e di verità , di giustizia e di pace.

Si ricorda che in parrocchia, ogni primo venerdì del mese, c’è un momento di adorazione eucaristica e di preghiera per le vocazioni.

Mese di maggio

ImmagineSiamo nel mese di maggio. La vita spirituale della Chiesa in questo mese è caratterizzata dalla gioia del Tempo pasquale, che ci richiama continuamente il mistero della Risurrezione di Gesù e della nostra risurrezione. Cambia la nostra vita se siamo consapevoli della Presenza del Risorto! Ci accompagna in questo tempo pasquale la presenza di Maria, la Madre di Gesù e Madre nostra. Continua a leggere Mese di maggio